• ZD Dissodatore di Profondità
    ZD Dissodatore di Profondità

    Il dissodatore Zanon, grazie alla particolare gradazione delle ancore e al robusto telaio in acciaio che le supporta, permette una lavorazione omogenea fino ad una profondità di 50 cm. In questo modo è possibile eliminare il ristagno delle acque e favorire così l’immagazzinamento dell’umidità: si ottengono un miglior risultato sui raccolti e una riduzione di sforzi e consumi.

      

  • Ryder tractor – trinciaerba e sarmenti per trattorini
    Ryder tractor – trinciaerba e sarmenti per trattorini

    La trinciaerba e sarmenti RYDER TRACTOR è applicabile frontalmente ad una notevole varietà di trattori di piccola potenza (dai 20 ai 30 Hp), con attacco a 3 punti o con attacco a triangolo rapido. È equipaggiabile con mazze o coltelli a seconda delle esigenze d’uso. Grazie all’elevato numero di giri del rotore è possibile regolarizzare il manto erboso svolgendo, allo stesso tempo, un’ottima azione di mulching. La RYDER TRACTOR è pensata per l’utilizzo su prati, giardini e aree urbane.

      

  • ZP Fresatrice Pesante
    ZP Fresatrice Pesante

    DI SERIE: Attacco universale a 3 punti di 1 cat, trasmissione Centrale 4 velocità, Trasmissione laterale a ingranaggi in bagno d’olio, Nr. 6 zappette Curve per flangia disposte ad elica, slitte regolazione profondità, cofano livellamento posteriore regolabile, protezioni antinfortunistiche CE, presa di forza: 540 giri/min.

    A RICHIESTA: Rullo compattatore Kit comando idraulico rullo compattatore Ruote anteriori e posteriori, kit molle portellone.

       

  • CST+DMI DOPPIA Castello Indipendente + Diserbatrice Meccanica Interfilare Doppia
    CST+DMI DOPPIA Castello Indipendente + Diserbatrice Meccanica Interfilare Doppia

    Il castello indipendente è un telaio autoportante dotato di diserbatrice meccanica, una macchina dedicata alla pulizia attorno al fusto delle piante e degli interfilari, senza provocare danni alla corteccia. La macchina è composta da un serbatoio indipendente che va ad alimentare una pompa che gestisce il motore idraulico del rotore e le movimentazioni e regolazioni dell’asse di lavoro. Il rotore ha la possibilità di essere regolato in altezza, inclinazione e apertura permettendo la massima flessibilità? in fase di lavoro. Il rotore della disertatrice è composto da una serie di fili in nylon ancorati al rotore in un modo semplice ma efficace garantendo così anche in questo caso svariate configurazioni di taglio a seconda delle esigenze ed una veloce sostituzione in caso di usura dei fili.

  • BIO 160B mit Motor
    BIO 160B mit Motor

    Il Biotrituratore BIO 160-B consente di triturare grandi quantità di rifiuti vegetali anche umidi e fibrosi aventi un diametro massimo di 15 cm. La tramoggia, la cui forma inoltre rispetta tutte le normative europee attualmente in vigore, è posizionata ad altezza adeguata a ridurre lo sforzo di sollevamento. I due rulli di trascinamento idraulici, il cui senso di rotazione viene controllato elettronicamente mediante il maniglione di comando esterno che funge anche da blocco di sicurezza del trascinamento, sono collegati ad un dispositivo elettronico NO STRESS di serie che regola automaticamente l’introduzione del materiale in base allo sforzo di triturazione. La macchina è equipaggiata con motore diesel Lombardini mod. LDW1404 da 35HP è fornita con carrello omologato stradale 80 Km\h per traino.

       

  • Legatrice Elettronica ZL 600.S
    Legatrice Elettronica ZL 600.S

    La Legatrice Elettronica ZL 600.S consente di legare qualsiasi tipo di pianta o ramo con la possibilità di scegliere tra tre tipologie di legatura. Il suo utilizzo velocizza il lavoro dell’operatore riducendo i costi di manodopera e i tempi di attività. Un importante alleato in grado di funzionare in tutte le condizioni climatiche, fino a – 8° C, adatto per le potature in vigneto, in frutteto e in altre coltivazioni come kiwi e pomodori. La forma della legatrice ergonomica è stata pensata per portare il punto di bilanciamento gravitazionale all’altezza dell’impugnatura, favorendone la presa e riducendo il rischio di disturbi muscolo-scheletrici, come tendinite o sindrome del tunnel carpale, tipici della legatura manuale. La legatrice funziona grazie ad una potente batteria con un’autonomia sufficiente per una intera giornata di lavoro e oltre 13.000 legature.

       SHOP